Ci vuole un gran fisico

Ein Film von Sophie Chiarello

ProduktionProduktion / Release

Komödie
Italy
2013
90min
IMDB-Rating: 4.7/10
Alterskategorie: 14/12
Kinostart CH-D: 25.04.2013
Kinostart CH-F: no release
Kinostart CH-I: 04.04.2013

Synopsis ITSynopsis IT

Una donna sta per compiere mezzo secolo e si sente sempre più a pezzi. Esteticamente e moralmente. Dalla famiglia che la ignora e un marito inetto fino al posto di lavoro, una profumeria, in cui il capo la mobbizza con commenti sul suo invecchiamento e minacce di licenziamento, tutto frana dentro e attorno a lei. E, tanto per gradire, è in piena menopausa e, almeno all'inizio, a nulla serve l'aiuto del suo angelo custode. Ma la sua protagonista, pur fragile e vessata, è determinata e proverà a reagire.
Ci vuole un gran fisico poteva essere, con queste premesse, una bella commedia al femminile, magari graffiante e originale. Ma la verità è che il film d'esordio di Sophie Chiarello non decolla mai, strozzato dai luoghi comuni sulle donne e da sketch stanchi che si protraggono e ripetono senza guizzi. Si prova a metter su un cast almodovoriano, tra la nonna arzilla Rosalina Neri, la collega commessa procace Laura Marinoni, la figlia ribelle Antonella Lo Coco (direttamente da XFactor) e uomini improbabili, dall'eterno bambino che è il suo ex marito (Elio) all'insicuro spasimante Jurij Ferrini. Tutti attori più che diligenti nelle loro interpretazioni, ma vittime di un racconto stanco e mai vitale su uno dei momenti più importanti, difficili e, perché no, anche buffi della vita di una donna.
Non basta il carisma di Angela Finocchiaro - comunque meno in parte del solito - a tener su un'opera che non sa neanche, di preciso, dove andare a parare. Vuol essere commedia anche grossolana, come farebbero pensare alcune gag molto fisiche, o arguto melodramma? Così la noia subentra abbastanza presto, salvata da una manciata di minuti e grazie al cameo di Aldo Baglio (presente nel film come i suoi sodali) ma non da Giovanni Storti, il cui angelo con il telecomando e poliglotta non sa conquistarti mai. Più si va avanti, insomma, in quest'ora e mezza, più si rimpiangono le occasioni perse da sceneggiatori e regista, sempre alla ricerca della risata facile e di un femminismo rassicurante e stereotipato.
La cineasta, che arriva a questo primo film dopo una lunga gavetta, non ha il coraggio di andare oltre un taglio televisivo - la fotografia e la canzone finale sembrano presi da una brutta copia di Tutti pazzi per amore - e qualche ammiccamento al cinema americano, dai rapporti di lavoro all'idea del botox che fa diventare Angela Finocchiaro un sosia di Joker. Troppo poco.

LinksLinks und Medien

Filminfos:
Netzwerk:
Soundtrack:
find soundtrack at cede.ch     find soundtrack at soundmedia.ch
Poster:

KerndatenKerndaten

1
566565-ci-vuole-un-gran-fisico.jpg
2
04.jpg
3
Ci-vuole-un-gran-fisico.jpg
M
locandina.jpg
D
F
I
Synopsis:
Starts:

TitelvariantenTitelvarianten

Ci vuole un gran fisico

BesuchertotalBesuchertotal Schweiz

CH:
758

CH-D:
81

CH-F:
60

CH-I:
617

Quelle: Procinema

VerleiherVerleiher

Morandini Film
Via V. Vela 21
6850 Mendrisio
0041 91 630 03 (tel)
0041 91 646 53 (fax)
Homepage

ArtworksArtworks

locandina.jpg

FilmstillsFilmstills

01.jpg
02.jpg
03.jpg
04.jpg
05.jpg
566565-ci-vuole-un-gran-fisico.jpg
Ci-vuole-un-gran-fisico.jpg

CopyrightsCopyrights

Texte: © Morandini Film
Bilder: © Morandini Film